5 domande da fare al tuo catering prima di sceglierlo

Scegliere il catering per il tuo matrimonio è IL momento cruciale dei preparativi.

 

Senza nulla togliere al lavoro di tutti gli altri fornitori, che è importantissimo, mai errore potrebbe essere più rischioso che quello di sbagliare proprio il cibo.

 

Siamo la patria del mangiare bene e, diciamocelo, per i tuoi invitati la domanda “come si mangerà?” è una delle più frequenti, nel momento in cui si vede arrivare nella cassetta delle lettere il famoso invito alle nozze.

 

Ad un matrimonio gli invitati vogliono:

  • assaggiare cose nuove e sfiziose
  • provare qualcosa che prima non avevano mai sentito
  • assaporare cibo di alta qualità
  • essere sorpresi e meravigliati
  • gustare prima con gli occhi e solo dopo con la bocca

 

Certo, aspettative mica da poco, eh?

 

Come farli contenti? 

Come assicurarsi di non sbagliare fornitore?

Come conquistare tanti palati tutti diversi?

 

Seguimi e lo scoprirai!

 

Assicurati di non sbagliare fornitore facendo queste 5 fondamentali domande che ti aiuteranno a capire davvero tanto di chi hai davanti!

 

1 – QUANDO E COME VIENE ORGANIZZATA LA PROVA MENU?

 

Io non so tu cosa ne pensi, ma per me il mood “San Tommaso” è sempre quello giusto!

Come si diceva? “Sono come San Tommaso, non ci credo finchè non ci metto il naso”, ecco questa è esattamente la mia attitudine verso il cibo. Se è buono davvero oppure no non puoi deciderlo dalla lettura di un menù, nè tantomeno da una fotografia: il cibo va assaggiato.

Se il catering non ti da la possibilità di assaggiare prima della firma partiamo davvero male!

Eppure so che ce ne sono tanti che rimandano la prima prova a dopo la firma, senza nemmeno un assaggio.

 

2 – CHI SONO I VOSTRI FORNITORI? 

 

Il catering ha un fitta rete di fornitori da cui acquista le materie prime. Cerca di capire anche dalla comunicazione che viene fatta, quanto queste ultime sono importanti o se invece si cerca di risparmiare acquistando prodotti di minore qualità.

Alla prova puoi chiedere informazioni sui prodotti che stai assaggiando e le risposte ti diranno tantissimo: se un catering parla in modo orgoglioso dei propri fornitori e delle materie prime che acquista, allora è quello giusto.

Se rimane sul vago invece… cambia aria!

 

 

3 – COME ORGANIZZATE IL SERVIZIO? 

 

Una delle cose che veramente può rovinare il tuo matrimonio è il servizio!

Informati su quanti camerieri sono previsti e come è organizzato il servizio nei tempi e nei modi.

Purtroppo tanti catering non prestano la dovuta attenzione a questo aspetto e rischi di ritrovarti personale assunto all’ultimo in base alle “esigenze della stagione”, con conseguenze prevedibili in termini di organizzazione e professionalità.

Chiedi come viene selezionato il personale e come viene fatta la formazione.

 

4 – COME ALLESTITE L’APERITIVO?

 

Non dimentichiamo che anche l’occhio vuole la sua parte e un punto fondamentale dell’effetto WOW che lascerà i tuoi invitati sono gli allestimenti. Il catering che stai valutando ti da possibilità di scegliere fra diversi allestimenti, utilizza presentazioni creative, innovative o che ti piacciono particolarmente? 

 

5 – QUANDO CUCINATE PER L’EVENTO?

 

Come catering abbiamo deciso di adottare il sistema della cucina espressa, vale a dire che tutto ciò che prepariamo è fatto sul posto per garantire la freschezza e la qualità della materia e del sapore finale. Alcune parti del rinfresco, poi, sono anche cucinate Live, direttamente davanti ai tuoi ospiti.

Chiedi al tuo fornitore come organizza i pasti e se questi vengono cucinati espressi o se il loro metodo è quello di cucinare in anticipo e scongelare al momento per poi servire un pasto semplicemente riscaldato. Capirai molto rispetto alla qualità finale!

 

Top